Osteoma osteoide

L’osteoma osteoide è una lesione ossea dolorosa anche se benigna che di solito colpisce soggetti giovani tra 10 e 20 anni; possono tuttavia verificarsi casi in persone più giovani di 5 anni o di età superiore ai 40 anni. Il sintomo più frequente è il dolore localizzato alle ossa che aumenta significativamente di notte. Rapido sollievo è di solito ottenuto con farmaci anti-infiammatori non steroidei.

Terapia

Una volta che la diagnosi è stata stabilita, le opzioni terapeutiche convenzionali comprendono la chirurgia, il trattamento percutaneo o la terapia farmacologica. Dal momento che la resezione chirurgica può essere in molti casi difficoltosa, le terapie meno invasive sono divenute l’opzione principale in molti centri. Attualmente la radiofrequenza è la più utilizzata delle varie tecniche percutanee, richiedendo come tale tuttavia la perforazione dell’osso con degli appositi aghi; la percentuale di pazienti che hanno riportato un successo clinico completo risulta tra 85 e 98% ad un anno. Nonostante l’elevato tasso di successo della radiofrequenza, l’unico vero trattamento non invasivo per il dolore correlato all’osteoma è la terapia farmacologica, anche se gli effetti collaterali gastrointestinali sono spesso una indesiderata conseguenza dell’uso a lungo termine di farmaci anti-infiammatori. La chirurgia a ultrasuoni focalizzati guidata dalle immagini di Risonanza Magnetica (MRgFUS) è una modalità totalmente non invasiva di ablazione che è stata approvata dall’Unione Europea (e recentemente dall’ FDA negli Stati Uniti) per la palliazione del dolore nei pazienti con lesioni ossee. Grazie alla straordinaria capacità dell’osso di assorbire l’energia acustica, la MRgFUS diventa efficace anche nella cura definitiva della sintomatologia dell’osteoma osteoide.

Implicazioni per la Cura del Paziente

  • La terapia ad ultrasuoni focalizzati con la guida della RM può essere adottata per il trattamento dell’osteoma osteoide in modo sicuro ed efficace. La procedura è relativamente veloce e viene eseguita in una singola sessione.
  • A differenza di qualsiasi altra tecnica ablativa, la MRgFUS è totalmente non invasiva. Un elevato profilo di sicurezza è garantito dall’adeguata assistenza delle immagini di RM in tempo reale.
  • La guida della Risonanza Magnetica offre una meticolosa visualizzazione sia dell’osteoma che della zona anatomica adiacente, consentendo un controllo preciso del trattamento.

La Nostra Esperienza

La MRgFUS è una tecnica assolutamente non invasiva in grado di trattare efficacemente il dolore causato da osteoma osteoide. In tutti i Pazienti trattati il dolore si è significativamente ridotto in 12h e completamente risoloto nell’arco di pochi giorni, senza ricomparsa a 2 anni. In un solo Paziente (portatore di osteoma non-tpico gigante) il dolore si è ripresentato. La localizzazione della lesione, indipendentemente dalla distanza dalla pelle e la vicinanza alle articolazioni, non ha influenzato la probabilità di un esito clinico positivo dopo la terapia con MRgFUS. La nostra esperienza dimostra che il trattamento con MRgFUS dell’osteoma osteoide può essere eseguito in modo sicuro, con un alto tasso di successo e senza complicanze relative al trattamento.

Esperienza Personale in Letteratura:

 http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23392424

Per ricevere ulteriori informazioni sul trattamento dell’Osteoma Osteoide potete contattarci qui

    Video